Anche gli uomini cercano l’Amore (ma non trovano il sesso)

Mi sono resa conto che finora questo blog ha avuto un taglio prettamente femminile, in realtà il tema del Vero Amore non penso che interessi solo le donne, anche gli uomini sono interessati a trovare l’amore, solo che lo sono e lo manifestano in modo diverso. Forse finora li ho trascurati perché donna, in quanto credo mi venga più naturale rivolgermi alle donne perché mi sento biologicamente più vicina a loro. E soprattutto perché in molte situazioni ci sono passata io per prima. Ecco, è questa la differenza tra me e altri, tantissimi, siti che parlano di psicologia e problematiche amorose e relazionali. Che lo fanno da un punto di vista prettamente professionale, riportando studi e paroloni, ma non esperienza diretta. Al che spesso la domanda sorge spontanea: sì, tutto molto bello ciò che dici, in teoria le cose sono così e dovrebbero andare cosà, ma poi, in pratica, siamo sicuri che funzioni? Ecco, perché sappiamo bene quanto ce ne passa a volte dalla teoria alla pratica. Oppure viceversa. Alle volte troviamo siti che danno consigli, e dicono “a me ha funzionato” ma non sanno bene spiegarvi il perché funzioni, non hanno una vera autorità in merito, a parte la loro personale esperienza, ma chi vi dice che a loro non abbia funzionato per caso? Oppure chi può assicurarvi che una determinata tecnica/atteggiamento sia valido solo per un determinato tipo di persone, un certo target e non per tutti? Ecco, sul mio sito si coniuga la mia preparazione, la mia competenza come psicologa, applicata alla pratica; sì perché io le teorie che ho studiato sui libri poi le ho messe in pratica proprio su me stessa, e vi posso assicurare – grazie ai risultati che ho raggiunto – che hanno funzionato!

Ma questo lo vedremo pian piano in seguito, ho intenzione di aprire una vera e propria sezione dedicata alla psicologia. Ora torniamo all’argomento: “Gli uomini e l’Amore”.

Come dicevo, anche gli uomini cercano l’amore ma lo dicono meno, sempre per le stesse motivazioni culturali di cui ho già accennato in questi articoli, eppure ci rendiamo conto, credo almeno una volta sia successo anche a voi, degli amici che spariscono appena sono fidanzati: prima erano sempre in giro in qualsiasi pub, discoteca, locale, e ora… il nulla! Per trovarli devi fare richiesta in carta bollata al presidente (anzi, probabilmente fai prima a farti ricevere dal Presidente o dal Papa in persona). E per ciò che ho notato io, l’uomo tende a eclissarsi persino più delle donne. Ora questo non deve stupirci (anche se il sentire comune suggerirebbe diversamente) perché se ci pensate, molte donne sono talmente ossessionate dal “sistemarsi” che finiscono per amare il primo che capita o per innamorarsi davvero tutte le volte; ogni santa volta che incontrano uno – BOOM! – quello è l’amore della vita e partono in quarta! E via così, continuano ad innamorarsi sempre, da una storia sbagliata all’altra. Oppure, rovescio della stessa medaglia, abbiamo quelle che si fanno andare bene il primo che capita pur sapendo già che non solo non è quello giusto, ma che non gli piace neppure più di tanto, e allora si dicono (o le altre amiche e parenti dicono loro): “Dai, non essere sempre così esigente!”

Ma sto di nuovo tergiversando e parlando delle donne, dicevo, gli uomini non avendo questa ansia (se mai loro hanno quella da prestazione, che però è un altro discorso 😉 ) non si devono autoconvincere che quella appena conosciuta sia la persona giusta a tutti i costi, né farsi trascinare con impeto dalla prima donna attraente/seducente/supersexy che incontrano, né adeguarsi, accontentarsi facendosi andare bene una che non gli piace poi neanche tanto. Oh, intendiamoci, anche fra di loro c’è qualcuno che lo fa, però in generale di meno. Per questo che poi si tende a giudicare questa loro tendenza a non innamorarsi, a non struggersi continuamente d’amore, come freddezza, disinteresse per l’amore, in realtà è esattamente l’atteggiamento mentale giusto per trovarlo! Non è un caso che quando lo trovano, perdono più la testa loro delle donne! Proprio perché non si innamorano di chiunque, ma quando lo fanno, lo fanno per davvero.

Sembrerebbe un discorso da luoghi comuni, ma in realtà come dicevo ha un fondamento culturale, la non ossessività, il fare le cose con calma, lucidamente, e rimanendo obiettivi (perché l’ansia e il desiderio smodato offuscano la mente) non è un qualcosa di genetico, non è affatto inscritto nel loro DNA, come qualcuno potrebbe pensare, e non è assolutamente ciò che il mio articolo vuole suggerire, al contrario, è il modo in cui sono stati educati che conta! Per un uomo, il loro valore non dipende dall’essere sposati, avere una famiglia, trovare una moglie/compagna, loro sanno di valere anche senza, hanno altre soddisfazioni, altre aspirazioni, altre fonti – come il lavoro – che li possono fare sentire comunque appagati. Intendiamoci, anche buona parte delle donne, al giorno d’oggi, ha altre aspirazioni, ma purtroppo il retaggio culturale che vuole la donna angelo del focolare è ancora forte e questo influenza moltissimo il pensare ed agire comune! Per gli uomini, al contrario, non è che l’amore non sia importante, ma è una cosa in più: se c’è meglio, ma se non c’è valgo lo stesso, non sono un fallito!

E di qui le conseguenze nel loro modo di comportarsi: loro non partono subito in fantasie smodate, voli pindarici sul futuro insieme, su come si vedrebbero bene con la casetta coi bambini o al 95 anniversario di matrimonio, dopo solo dieci minuti che vi hanno conosciute! Prima almeno aspettano di conoscervi.

Ma la cultura influenza anche in modo negativo il loro comportamento, ovvero non parlano dei loro turbamenti amorosi perché svilisce la loro virilità, l’amore è una roba da donnette, ma sotto sotto so che ci pensano anche loro. Avendo molti amici e conoscenti maschi e una personalità non giudicante, è facile che gli uomini si abbandonino a me in confidenze, si sentano pronti a lasciarsi andare, a parlarmi col cuore in mano, aperto, senza maschere, esprimendo i loro reali sentimenti. Mi confidano che con gli altri uomini non ne parlano ma con me sì. Ho visto un sacco di uomini piangere la mio cospetto, anche per amore. Mi ricordo un curioso aneddoto: un giorno un amico, in pubblico, mi disse: “L’amore non conta, l’amicizia sì, un amico è l’unica cosa su cui puoi contare, l’amore passa e se ne va, non vale niente!” Qualche tempo dopo, parlavamo soli io e lui e mi confidò: “Sì, va be’, ho detto così perché lo dovevo dire.” “Dovevi?” “Eh, certo, devo mantenere un tono, ma è ovvio che l’amore conta, è la cosa più importante, io sto cercando una persona, spero che arrivi presto, ma finché non arriva, pazienza…”

Vedete? Emergono due insegnamenti da questa storia:

1. gli uomini mentono riguardo all’amore (come le donne, d’altronde): fanno finta che non gli importi, ostentano durezza e menefreghismo, snobbano gli amici romanticoni, ma anche loro, come le donne, sono interessati a innamorarsi e avere una storia d’amore duratura.

2. gli uomini hanno l’atteggiamento mentale giusto: “Non struggiamoci se non arriva, prima o poi arriverà!” Non vedono la ricerca di un partner come un’ossessione, una questione di vita o di morte.

Appurato che l’amore interessa e riguarda anche gli uomini, i problemi amorosi per uomini e donne sono generalmente diversi, non mi riferisco solo ai problemi del corteggiamento. Ovviamente il problema dell’approccio con l’altro sesso è prettamente maschile, in quanto grava su di loro l’incombenza di dover fare il primo passo. Questo ha delle conseguenze non da poco nelle relazioni e nei rapporti uomo-donna. Sì perché quest’ansia da rifiuto dell’approccio (se non si è particolarmente belli o sexy) è abbastanza comune a tutti gli uomini e ciò li porta ad usare dei trucchetti, degli escamotage per non subire l’imbarazzo del rifiuto. Unito al fatto che per gli uomini è anche più difficile avere dei rapporti sessuali senza impegno, per puro divertimento (non pagando), ecco che il loro comportamento da stronzi risulta piuttosto comprensibile: lusingare, intortare una donna rimane uno dei pochi modi per cuccare, per portare il colpo a segno! Per come la vedo io, se i rapporti fossero un po’ più liberi, tutto questo non sarebbe necessario. Se le donne fossero a loro volta più libere di fare sesso (senza venir per questo giudicate!) quando vogliono solo quello e null’altro, ecco che si giocherebbe ad armi pari, o almeno con più sincerità, senza sotterfugi da nessuna parte (perché dal lato opposto ci sono anche quelle che fingono di volere solo sesso e poi non si accontentano e mirano ad altro, a una relazione vera, e usano il sesso solo come specchietto per le allodole, anche se poi quelle a rimanere intrappolate finiscono per essere loro). Sì perché cosa speri di ottenere se parti già col piede sbagliato? Parti già con l’inganno: vuoi una cosa e fingi di volerne un’altra. Non è su queste basi che si fonda un rapporto VERO e maturo (e duraturo!).

Ma il problema più gettonato per gli uomini, è il sesso all’interno della coppia. Ossia, la mancanza dei rapporti sessuali e della sessualità in generale nella coppia sposata o convivente da lungo tempo. Per come la vedo io, la causa principale della mancanza di sesso, è la discrepanza di valori tra uomini e donne, che spinge le donne ad abnegare la loro sessualità e a concentrarsi sul altri valori, come la maternità. Quando il fine ultimo di una donna è sistemarsi, crearsi una famiglia con dei figli, una volta raggiunto l’obiettivo, questo tipo di donna perderà l’interesse per il sesso, visto che il suo scopo ormai è stato raggiunto. Non solo, ma se si pensa che una donna che ha questi valori tenderà a sposarsi col “bravo ragazzo” perché più affidabile, stabile, premuroso, ma che spesso non solletica affatto le loro fantasie sessuali e non è certo l’uomo più sexy per loro (attenzione! Ho detto sexy, non bello, c’è un’enorme differenza trai due: per essere sessualmente molto attraenti non occorre essere belli, è una cosa diversa), ecco che la frittata è fatta! Raggiunto il numero di figli desiderato – PUFF! – i rapporti sessuali scompariranno in un baleno!

Il secondo motivo più importante che causa la fine o l’assenza dei rapporti sessuali, è la fine dell’amore. Semplicemente. Alle volte ci si arrovella a trovare motivazioni, scuse, capire di chi è la colpa, in cosa abbiamo mancato. Non è colpa di nessuno! Non abbiamo sbagliato in nulla! L’amore finisce e basta! Non serve fare i gentili, scriverle poesie e lettere d’amore, regalarle rose, prepararle la vasca da bagno coi profumi orientali. La cosa più coraggiosa (esattamente come nel caso delle donne che si ostinano a voler conquistare un uomo che non le caga – perdonate il francesismo!) è LASCIAR PERDERE! Non c’è modo di riconquistare una donna che non vi ama più. Ma non disperate! Ci sono invece dei modi per andare avanti, per rifarvi una vita, per essere felici, anziché rimanere incastrati in catene, ovvero in una relazione disfunzionale che invece di appagarvi causa solo problemi, insoddisfazioni e infelicità.

Questo era solo un articolo introduttivo, il sesso, per la su vastità, merita un articolo – o probabilmente anche più di uno – a sé. Il succo è che spesso uomini e donne cercano la stessa cosa, ma lo fanno in maniera diversa, e sarebbe una buona cosa prendere il meglio dell’uno e dell’altro, o vedere appunto come cambiano gli approcci all’amore condizionati dalla cultura e far fruttare questa consapevolezza a nostro giovamento. Bisognerebbe un po’ imparare dagli uomini in questo caso, ad avere un approccio più sincero all’Amore, e non aver paura invece di lasciarsi andare anche al divertimento puro quando si vuole solo quello.

 

Cosa ne pensate di questo articolo? Dubbi? Riflessioni? Argomenti che vorreste approfondire? So di essere stata un po’ generica, ma d’altronde dovevo pur introdurre l’argomento; piano piano sviscereremo i vari argomenti più nel dettaglio e in pratica. ^_^

The following two tabs change content below.
Sono Sharazad, aka Loana, ideatrice del sito. Psicologa e scrittrice. Anch'io come Monica ho trovato l'Amore Vero, anche se il mio non è longevo come il suo, ma ugualmente presenta tanti punti in comune. Sono qui per guidarti in un percorso di crescita personale e spirituale, che sono le basi per giungere al Vero Amore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *